Ammortizzatori sociali: nuove indicazioni INPS

L’INPS, con circolare n. 115/2020, ha fornito le prime indicazioni operative sulla disciplina degli ammortizzatori sociali a seguito dell’emanazione del D.L. n. 104/2020 (cd. “Decreto Agosto”).
In particolare:
? le aziende che nel 2020 sospendono o riducono l’attività lavorativa causa Covid-19 possono richiedere la concessione dei trattamenti di integrazione salariale (ordinari o in deroga) o dell’assegno ordinario per una durata massima di 9 settimane, per periodi decorrenti dal 13 luglio al 31 dicembre 2020. Tale durata massima può essere incrementata di ulteriori 9 settimane, nel medesimo arco temporale, per i soli datori di lavoro ai quali sia stato già interamente autorizzato nonché integralmente fruito il precedente periodo di 9 settimane;
? la domanda all’INPS per le prime 9 settimane deve essere presentata con la causale “Covid-19 nazionale , mentre le seconde 9 tramite la nuova causale “Covid-19 con fatturato;
? i datori di lavoro che accedono alle seconde 9 settimane sono tenuti a versare il contributo addizionale;
? le imprese che alla data del 13 luglio 2020 avevano in corso un trattamento di CIGS possono sospendere il programma di CIGS a causa dell’interruzione dell’attività produttiva accedendo al trattamento di CIGO, per una durata massima di 18 settimane (9 + 9), per periodi decorrenti dal 13 luglio 2020 al 31 dicembre 2020;
? per il settore agricolo, le domande di CISOA per periodi decorrenti dal 13 luglio e sino 31 dicembre 2020 devono essere presentate utilizzando sempre la causale “Cisoa DL Rilancio” e possono riguardare anche lavoratori per i quali risulti superato il limite di fruizione ordinario pari a 90 giornate;
? il termine del 30 settembre (stabilito in fase di prima applicazione) viene sospeso e le domande e la documentazione per i pagamenti diretti presentate entro il 31 ottobre saranno definite successivamente alla conversione in Legge del “Decreto Agosto”.